Menu
  • Verrà inaugurata mercoledì 8 maggio 2019 a Palazzo Barolo - MUSLI (Museo della Scuola e del Libro per l'Infanzia), e in contemporanea a Roma, presso l'Istituto Centrale per la Grafica, la mostra Pop-App. Scienza, arte e gioco nella storia dei libri animati dalla carta alle app. Le esposizioni - a cura di Gianfranco Crupi (Sapienza Università di Roma) e Pompeo Vagliani - saranno aperte al pubblico, nelle due sedi, fino al 30 giugno 2019. 

    Il progetto espositivo è stato reso possibile grazie anche al sostegno del Centro per il libro e la lettura ed ha ricevuto il patrocinio del Dipartimento di Lettere e culture moderne e del Centro di ricerca DigiLab di Sapienza Università di Roma, e inoltre della Società Italiana di Scienze Bibliografche e Biblioteconomiche (SISBB). 

    Si è tenuta oggi la seconda conferenza stampa del XXXII Salone Internazionale del Libro di Torino, che torna dal 9 al 13 maggio 2019 nei Padiglioni 1, 2, 3 e Oval di Lingotto Fiere. Cinque giorni per raccontare Il gioco del mondo, ovvero ibridazioni e identità, felicità e crisi, logiche e irrazionalità, evoluzioni e battute d’arresto: il contemporaneo con le sue tensioni, controversie e speranze attraverso la pluralità delle voci e visioni di scrittori, scienziati, giornalisti, artisti, registi. 

    Dolianova (Cagliari), che ha ricevuto dal Centro per il libro e la lettura il riconoscimento di Città che legge 2019, per tutto maggio propone una serie di iniziative legate alla lettura e rivolte a tutte le fasce di lettori, nell'ambito del progetto Street Books.

    Tra gli ospiti Salvatore Niffoi con il suo nuovo romanzo e gli Andhira; tra gli appuntamenti un grande Flash mob il 10 maggio, il Kamishibai dedicato ai più piccoli, i seminari sulla narrazione genitoriale e Libri letti in casa, un innovativo progetto di audio lettura. Completano il programma la presentazione di quattro novità editoriali e alcuni appuntamenti organizzati in collaborazione con l’istituto Comprensivo di Dolianova. Si inizia giovedì 2 con la prima tappa del Kamishibai, dedicata a La cosa più importante, di Antonella Abbattiello

    Sono stati annunciati lo scorso 13 aprile i nomi di finalisti e vincitori del Premio Lattes Grinzane 2019, organizzato dalla Fondazione Bottari Lattes sotto gli auspici del Centro per il libro e la lettura e giunto alla IX edizione. Haruki Murakami (Giappone), edito in Italia da Einaudi (tradotto da Antonietta Pastore e Giorgio Amitrano), è il vincitore della sezione La Quercia, intitolata a Mario Lattes (editore, pittore, scrittore, scomparso nel 2001) e dedicata a un autore internazionale che abbia saputo raccogliere nel corso del tempo condivisi apprezzamenti di critica e di pubblico.Murakami sarà in Italia venerdì 11 ottobre, per tenere una lectio magistralis (ore 18, Teatro Sociale di Alba), e sabato 12 ottobre, per ricevere il riconoscimento durante la cerimonia di premiazione (ore 16.30, Castello di Grinzane Cavour). 

    more videos
    Un libro deve essere un'ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi.
    Franz Kafka
    Franz Kafka
    Vuoi restare aggiornato sulle nostre attività?

    Powered by ChronoForms - ChronoEngine.com