Menu
  • Applicazione dei codici di comportamento dei dipendenti pubblici (D.M. 28-11-2000 Presidenza del Consiglio dei Ministri- Dipartimento della Funzione Pubblica), nonché del codice etico del MiBAC (art.54, comma 6, D.Lgs.165/2001)

    Codice etico del Ministero per i beni e le attività culturali

    I contenuti del pdf Codice etico rappresentano i principi fondamentali cui si ispira il MiBAC. Essi costituiscono integrazioni e specificazioni del DM. 28 novembre 2000 recante “Codice di comportamento dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni” emanato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Funzione Pubblica.

    L’osservanza dei principi e dei valori in esso contenuti è di fondamentale importanza per il buon funzionamento, l’affidabilità e l’immagine del Ministero (art. 1 Obiettivi e finalità del Codice)

    Sanzioni e responsabilità del personale dirigente

    In ottemperanza a quanto disposto dall’art. 9 nn. 11 e 12 del C.C.N.L. 2006-2009 per il personale Dirigente dell’Area I sottoscritto il 12 febbraio 2010, si pubblica qui il pdf Codice Disciplinare applicabile al predetto personale a partire dal quindicesimo giorno successivo alla data di pubblicazione sul sito istituzionale dell’Amministrazione della Giustizia, in linea dal 26 febbraio 2010.

    Resta fermo che, come previsto dall’ art. 9 n.12 del citato C.C.N.L., “le sanzioni previste dal d.Lgs. n. 150 del 2009 si applicano dall’entrata in vigore del decreto medesimo”.

    Sanzioni e responsabilità del personale non dirigente

    In ottemperanza a quanto disposto dall’articolo 68, n. 2, ultimo comma del decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150, “Attuazione della legge 4 marzo 2009, n. 15, in materia di ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e di efficienza e trasparenza delle pubbliche amministrazioni” (pubblicato in G.U. 31 ottobre 2009, n. 254 – Suppl. ordinario n. 197), si pubblica qui di seguito il pdf Codice disciplinare applicabile a tutto il personale , esclusi i dirigenti, con rapporto di lavoro a tempo indeterminato o a tempo determinato, dipendente da tutte le Amministrazioni del comparto indicate all’art. 7 del CCNQ sulla definizione dei comparti di contrattazione collettiva dell’11 giugno 2007.

    Si pubblica, inoltre, il pdf Capo V “Sanzioni disciplinari e responsabilità dei dipendenti pubblici” del d.lgs. 150/2009.

    La pubblicazione del Codice disciplinare nel sito dell’amministrazione equivale a tutti gli effetti alla sua affissione all’ingresso della sede di lavoro.

     

    pdf Codice di Comportamento

    pdf DM 23.12.2015

    L’Organismo Indipendente di Valutazione della Performance (OIV) è istituito presso il Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

    default Curricula dei Componenti degli OIV

    Tassi di assenza

    I tassi di assenza del personale del Centro per il libro e la lettura vengono pubblicati in base all’articolo 21 della legge 69/2009 “Disposizioni per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività nonché in materia di processo civile” e sono calcolati secondo quanto indicato nelle circolari della funzione pubblica n.3 e 5 del 2009.

    Nel computo delle assenze sono calcolati insieme, in modo indifferenziato, tutti i giorni di mancata presenza lavorativa a qualunque titolo (malattia, ferie, permessi, aspettativa, congedo obbligatorio, ecc.) del personale compreso il direttore. Non rientrano tra le assenze, invece, i permessi retribuiti fruiti ad ore, ovvero i permessi personali soggetti a recupero, a meno che non integrino un’assenza di una intera giornata lavorativa.

    Il personale lavora in media 21 giorni al mese con una media oraria di lavoro giornaliero di h. 7.12 dal lunedì al venerdì.


    Tassi di assenzaperc1perc2perc3perc4
    Anno 2019
    1° quadrimestre 13,30% 13,69% 18,30% 27,78%
    2° quadrimestre 13.64% 25,28% 27,54% 52,65%
    3° quadrimestre 17,37% 16,12%
    Anno 2018
    1° quadrimestre 27,96% 21,50% 22,96% 22,90%
    2° quadrimestre 12,00% 22,11% 33,98% 55,03%
    3° quadrimestre 24,74% 19,23% 17,11% 27,43%
    Anno 2017
    1° quadrimestre 26,08% 17,39% 28,92% 28,62%
    2° quadrimestre 20,46% 24,50% 63,80% 52,96%
    3° quadrimestre 29,29% 29,29% 27,32% 23,40%
    Anno 2016
    1° quadrimestre 19,45% 16,35% 17,14% 16,81%
    2° quadrimestre 15,91% 21,91% 21,09% 48,48%
    3° quadrimestre 25,51% 35,06% 18,84% 26,37%
    Anno 2015
    1° quadrimestre 23,57% 13,42% 18,89% 3,24%
    2° quadrimestre 17,63% 21,19% 26,08% 45,08%
    3° quadrimestre 18,38% 12,64% 15,52% 21,73%
    Anno 2014
    1° quadrimestre 19,41% 15,37% 7,24% 28,75%
    2° quadrimestre 21,83% 22,29% 23,25% 43,27%
    3° quadrimestre 14,97% 10,50% 14,77% 21,13%
    Anno 2013
    1° quadrimestre 24,55% 17,89% 18,86% 29,80%
    2° quadrimestre 10,55% 17,40% 29,60% 9,90%
    3° quadrimestre 8,24% 13,88% 10,96% 20,77%
    Anno 2012
    3° quadrimestre 24,60% 19,65% 16,76% 25,90%

    Anno 2018

    PRESIDENTE: Romano Montroni
    DIRETTORE: Flavia Cristiano

    UFFICI DELLA DIREZIONE

    Ufficio Tecnico e Servizio Prevenzione e Sicurezza
    Coordinatore: pdf arch. Daniela Fortini – Funzionario Architetto, Area III F2
    R.L.S. Assunta Di Febo – Funzionario Bibliotecario, Area III F5

    Sistemi informatici e acquisti online
    Daniela Ida Carletti – Assistente informatico, Area II F5

    Segreteria:
    Gabriella Pazienza – Assistente amministrativo, Area II F3
    Ettore Micozzi – Assistente amministrativo, Area II F4

    AREA PROMOZIONE DEL LIBRO E DELLA LETTURA

    Attività di promozione della lettura, di marketing e di comunicazione

    • Il Maggio dei libri, campagna nazionale di promozione della lettura;
    • Iniziative per le scuole;
    • Città che legge;
    • Programma 0-6;
    • Promozione del libro italiano all’estero (Fiere internazionali);
    • Partecipazione a fiere, eventi nazionali ed internazionali;
    • Premi per le scuole;
    • Studi e ricerche;
    • Formazione;
    • Rivista istituzionale (Libri e Riviste d’Italia).

    U.O. 1° Promozione della lettura e rapporti istituzionali
    Vacante 

    U.O. 2° Campagne nazionali e iniziative per le scuole
    Coordinatore: pdf dott.ssa Assunta Di Febo – Funzionario Bibliotecario, Area III F5

    • Il Maggio dei libri;
    • Libriamoci;
    • Iniziative con e per le scuole;
    • Formazione insegnanti;
    • Premi e Festival con le scuole

    1.1. Campagne nazionali e iniziative per le scuole
    Mirna Molli – Operatore amministrativo, Area II F1

    U.O. 3° Comunicazione online e offline e promozione del libro italiano all’estero
    Coordinatore: pdf dott. Nicola Genga – Funzionario alla promozione e comunicazione, Area III F1

    • Studi e ricerche;
    • Coordinamento siti e portali tematici (Invito alla lettura – Libriamociascuola – Maggio dei libri);
    • Rivista istituzionale (Libri e Riviste d’Italia);
    • Promozione del libro italiano all’estero;
    • Partecipazione a fiere ed eventi internazionali.

    U.O. 4° Comunicazione online e offline
    Coordinatore: pdf dott. Gianluca Parisi Funzionario alla promozione e comunicazione, Area III F1

    • Responsabile trasparenza amministrativa e norme anticorruzione;
    • Coordinamento sito istituzionale (www.cepell.it) e pagine social;
    • Ufficio stampa e comunicazione;
    • Formazione e approfondimenti professionali (per librai e bibliotecari).

    AREA ATTIVITA’ AMMINISTRATIVE

    • Gestione delle risorse umane assegnate al Centro;
    • Relazioni sindacali;
    • Controllo di gestione;
    • Programmazione annuale e triennale;
    • Formazione e gestione del bilancio;
    • Contabilità finanziaria ed economica;
    • Attività contrattuale e atti connessi all’acquisizione di beni e servizi;
    • Convenzioni e Protocolli d’intesa;
    • Gestione beni mobili e magazzino.

    U.O. 4° Gestione delle risorse umane e controllo di gestione
    Coordinatore: pdf dott.ssa Maria Pompei – Funzionario amministrativo, Area III F5

    • Ufficio corrispondenza e protocollo;
    • Gestione risorse umane (gestione presenze, progetti locali, procedimenti disciplinari, ecc.);
    • Relazioni sindacali;
    • Controllo di gestione;
    • Ufficio del Consegnatario;
    • Gestione beni mobili e magazzino.

    1.1 Gestione presenze del Personale
    Rita Caccianini – Assistente amministrativo gestionale, Area II F 5
    Micaela Mariani – Assistente amministrativo, Area II F3

    1.2 Ufficio del Consegnatario
    Consegnatario: Alessio Lumaca – Funzionario amministrativo, Area III F2

    1.3 Corrispondenza e Protocollo
    Gloria Bacciocchi – Assistente amministrativo, Area II F3

    U.O. 5° PROGRAMMAZIONE E BILANCIO
    Coordinatore: pdf Paola Polidori – Funzionario amministrativo, Area III F5

    • Programmazione annuale e triennale;
    • Atti connessi alla formazione e gestione del bilancio d’intesa con gli altri servizi;
    • Contabilità finanziaria ed economica;
    • Emissione dei titoli di spesa e i pagamenti;
    • Adempimenti fiscali;
    • All’interno dell’ U.O. opera il Cassiere.

    1.1 Gestione bilancio finanziario e liquidazione della spesa
    Patrizia Papini – Assistente amministrativo, Area II F4
    Nadia Scognamiglio – Assistente alla fruizione, accoglienza e vigilanza, Area II F3

    1.2 Cassiere Patrizia Papini – Assistente Amministrativo, Area II F4

    U.O. 6° GESTIONE GIURIDICO AMMINISTRATIVA
    Coordinatore: pdf dott.ssa Annalisa Lombardi – Funzionario amministrativo, Area III F5

    • Affari generali amministrativi e del personale;
    • Attività contrattuale;
    • Pareri in materia di competenza e risposte ad atti parlamentari;
    • Atti connessi all’acquisizione di beni e servizi (ad evidenza pubblica e in economia);
    • Convenzioni e Protocolli d’Intesa.
    Leggere è una ricchezza per la persona e per la comunità. È una porta che ci apre alla conoscenza, alla bellezza, a una maggiore consapevolezza delle nostre radici, ai sentimenti degli altri che spesso ci fanno scoprire anche i nostri sentimenti nascosti. Non è vero che la lettura sia stata e sia un’abitudine di personalità introverse. È vero il contrario: è una chiave per diventare cittadini del mondo, per conoscere esperienze lontane, per comprendere le contraddizioni e le storture, ma anche per comprendere le grandi potenzialità del mondo che ci circonda. È un modo per far nascere speranze, per coltivarle, per condividerle”.

    Il Presidente della Repubblica
    Sergio Mattarella