Martedì 25 giugno alle 14, grazie al progetto "Librarsi: libri in corsia", verrà inaugurata all’Ospedale san Giuseppe Moscati di Avellino una biblioteca nel reparto di oncologia in onore della giovane Antonia de Angelis, scomparsa a soli 25 anni a causa di un tumore.

 L’iniziativa è nata da un’idea della sorella di Antonia, Ada che, come da lei dichiarato, “in un giorno di sconforto – l’anniversario del sesto mese dalla morte di Antonia - ha pensato a come “poter onorarne la memoria e non rendere vana la scomparsa della sorella”. Ha ricordato quando Antonia “passando ore ed ore di attesa nel reparto, si lamentasse della mancanza di libri e di musica e di quanto odiasse i continui discorsi dei pazienti sulle loro malattie”.

 Così il 16 aprile ha inviato un’email, spiegando il progetto da lei ideato, “Librarsi:libri in corsia, alla direttrice dell’Associazione “Centro servizi del volontariato d’Irpinia solidale” Angela D’Amore. La donna ha preso immediatamente in considerazione la proposta, in quanto, come da lei sottolineato, “ha subito colto la bellezza che stava dietro una tragedia così grande”.

L’associazione, come dichiarato dalla direttrice, “non soltanto ha diffuso la notizia, ma ha anche invitato chiunque ne avesse la disponibilità a donare anche solo un libro“. Oltre a ciò il CVS “ha sostenunto il progetto stesso con l’acquisto di altri libri e di carrelli, che serviranno per avere una sorta di biblioteca ambulante nel reparto di day hospital e una “fissa” in quello di Oncologia”. La biblioteca sarà gestita dai volontari del Servizio Civile, presso lo stesso reparto.