Venerdì 29 novembre, nell'ambito del progetto "Alla fine della città. Narrazioni, viandanze e immagini nelle periferie" promosso dall'associazione Ti con Zero, presso il Museo Andersen di Roma (Via Pasquale Stanislao Mancini, 20) si terrà alle 18 il reading "Alla fine della città, parole, immagini e musica", di e con Tamara Bartolini e Michele Baronio, in collaborazione con il MIBACT Centro per il libro e la lettura (ingresso gratuito). 


Un viaggio, tra parole, fotografie e canzoni, in quei luoghi residuali, periferici, marginali, in cui azioni straordinarie hanno raccontato la possibilità concreta di costruire una nuova idea di città, di società e di mondo. A partire dalle tracce della storia di don Sardelli all’Acquedotto Felice il margine si estende, e come in un unico luogo incontriamo diari di scuola, strumenti di didattica, foto, testimonianze degli abitanti di Tor di Quinto dal dopoguerra agli anni '80. Una pedagogia innovativa italiana formulata da Anna Lorenzetto nel dopoguerra e diffusa in tutto il mondo. L’archivio è conservato nella sede del primo centro a Tor di Quinto, istituito nel 1949 e divenuto dal 1983 Ccep Raffaele Carnevale (2019 70esimo anniversario). I Ccep, Centri di cultura per l’educazione permanente, sono strutture periferiche presenti in diverse località in Italia, concentrate soprattutto nel Mezzogiorno.

Si consiglia la prenotazione. Per informazioni e dettagli: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  image Locandina