Da venerdì 3 gennaio 2020 è arrivata la Valigia delle storie di Nati per Leggere al Centro Vaccinale dell’Asur Area vasta n.3 di Macerata. I centri vaccinali sono luoghi importanti per i programmi di sostegno come Nati per Leggere perché intercettano una percentuale molto rilevante di famiglie con bambini in età prescolare.


In questi contesti medici, infermieri e assistenti sanitari possono veicolare il messaggio dell’importanza della lettura, e ospitare presso la sala d’attesa dell’ambulatorio i Volontari NpL che leggendo ai bambini e alle bambine, mostrano e comunicano ai genitori l’importanza della lettura nella pratica quotidiana a partire dai primi mesi di vita, e spiegano quanto influisce positivamente sulle competenze cognitive e sociali del bambino e sulle buone relazioni tra genitori e bambino.

 

A sostegno dell’iniziativa erano presenti il dott. Roberto Castellini – Responsabile dell’ UOC Pediatria-Neonatologia di Macerata, la Dott.ssa Franca Laici Direttore -U.O.C. Prevenzione Malattie Infettive e Cronico-degenerative, la dott.ssa Barbara Aironi, l’infermiera Manuela Cerquetti, la vice sindaca Stefania Monteverde, la dott.ssa Lucia Tubaldi - referente provinciale per l’ACP Marche, Elena Carrano – coordinatrice del programma NpL in provincia di Macerata, Cinzia Bonifazi -Volontaria NpL del Presidio di Macerata, e Christina Bertold - Presidente di Soroptimist Macerata, che ha donato libri di qualità per l’infanzia che andranno ad arricchire la valigia delle storie destinata proprio al Centro Vaccinale.