Si è tenuta oggi la conferenza stampa del Salone Internazionale del Libro di Torino 2020, sostenuto tra gli altri anche dal Centro per il libro e la lettura. Questa mattina il Direttore Nicola Lagioia ha presentato le linee guida di questa edizione ed ha inoltre svelato i primi ospiti internazionali che prenderanno parte alla fiera per quest’anno. Il tema del Salone per il 2020 è Altre forme di vita, a un decennio dai traguardi fissati dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile: si cercherà di immaginare il futuro del nostro mondo e il tema verrà analizzato in tutte le sue sfaccettature: diritti, biodiversità, pace tra i popoli, tutela dell’ambiente.

Il focus internazionale per il 2020 sarà su due grandi protagonisti e si prenderanno in esame il Canada e l’Irlanda, mentre la regione ospite per il XXXIII Salone di Torino sarà la Campania. La serata inaugurale del Salone, che si svolgerà il 13 maggio, vedrà proprio l’orchestra Scarlatti di Napoli aprire le danze della nuova edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino. Il Salone aprirà le sue porte al pubblico dal 14 al 18 maggio 2020. Confermata anche la premiazione del Premio Strega Europeo per il 2020, anche in questa edizione i 5 finalisti saranno presenti alla kermesse, dialogheranno del loro libro e verrà poi incoronato il vincitore. Confermata anche la collaborazione con il Premio Mondello che vedrà il vincitore dell’edizione presentare il proprio volume vincitore a Torino e dialogare con il giudice monocratico che per quest’anno è Marco Missiroli

Importante la presenza del Lucca Comics and Games che proporrà un percorso specializzato in fumetti, studiato per il pubblico di curiosi e appassionati. Si conferma anche lo spazio dedicato ai ragazzi che verrà creato, anche per il 2020 con la collaborazione tra il Salone e la Bologna Children’s Book Fair. Vengono poi annunciati alcuni degli ospiti internazionali che per questa edizione sono: Annie ErnauxThomas Piketty, Salman Rushdie, Edna O’Brien, Gabrielle Filteau-Chiba, Pat Metheny, Simon Sellars, Ben Lerner, Judith Schalansky. Grandissima novità sarà il Bosco degli Scrittori che sarà allestito all’interno del Lingotto e che verrà strutturato in collaborazione con Aboca Edizioni

Il manifestodella 33esima edizione è un’opera di Mara Cerri, tra le illustratrici italiane più promettenti, nata a Pesaro nel 1978. 

document Il comunicato stampa integrale