La biblioteca comunale esce dalla sua sede e raggiunge l'asilo, la casa di riposo e la gente a passeggio durante le manifestazioni: prende forma a Santena il progetto "Biblioteca en plein air", grazie al contributo della Compagnia di San Paolo e del bando Biblioteche per l'inclusione del Centro per il libro e la lettura rivolto ai comuni in possesso della qualifica Città che legge per il biennio 2028/2019.

 

 

Le attività  cominceranno in primavera. L'idea della biblioteca itinerante viene lanciata nel 2018 dalla cooperativa Onlus Mirafiori, che gestisce le sale di lettura a Santena. L'obiettivo è quello di intercettare un pubblico distante dai servizi bibliotecari e dagli eventi culturali, magari perché è impossibilitato a frequentare le strutture o perché non è abituato a coglierne le opportunità. L'iniziativa punta quindi a raggiungere nuovi lettori e a portare i libri a chi non può muoversi da casa, nelle strade e nelle frazioni. Nei giorni scorsi sono stati effettuati i primi acquisti: il Comune ha comprato due biciclette, una speciale CargoBike, un totem touch screen, scaffali, librerie e personal computer. «Saranno a nostra disposizione dalla primavera - annuncia Rosella Fogliato, assessora alle politiche di sviluppo economico - Una parte del contributo verrà invece utilizzata per la formazione del personale e per le ore in più che dedicheranno al progetto. Inoltre, finanzierà una serie di eventi con scrittori di rilevanza nazionale che organizzeremo a settembre. I soldi restanti serviranno per le attività dei 2020».