Dal 2011, anno della prima edizione, Il Maggio dei Libri, campagna di punta ideata dal Centro per il libro e la lettura, ha sempre sostenuto l’importanza del leggere come indispensabile strumento di riflessione e crescita. Oggi, nel pieno di una situazione complicata, non possiamo fare a meno di pensare all’attualità e all’importanza di questi valori, che ci sembra doveroso ribadire. Nel condividere l’invito del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo a restare a casa, sentiamo quindi l’esigenza di fare la nostra parte per suggerire letture con cui trascorrere le ore “forzatamente libere” che abbiamo a disposizione.

 Attraverso i canali social de Il Maggio dei Libri abbiamo iniziato a condividere alcuni consigli di lettura da parte di “testimonial d’eccezione” che speriamo possano guidarvi e ispirarvi nella scelta dei prossimi titoli. A iniziare è stato Angelo Piero Cappello, direttore del Centro per il libro e la lettura, che ha raccontato agli utenti due grandi classici particolarmente attinenti con il periodo che stiamo attraversando – I promessi sposi di Alessandro Manzoni e L’amore ai tempi del colera di Gabriel García Márquez – e presto ne seguiranno degli altri.

Parallelamente, stiamo ricevendo moltissime adesioni spontanee alla nostra campagna social #ioleggoacasa, a cui ciascuno può contribuire. Per farlo è sufficiente scattare una foto alla copertina o a una pagina del libro che state leggendo e condividerla sui vostri canali social (tramite post o tramite una storia Instagram) taggando le pagine de Il Maggio dei Libri (@ilmaggiodeilibri su Facebook Instagram e @maggiodeilibri su Twitter) e del Centro per il libro e la lettura, corredata dagli hashtag #ilmaggiodeilibri e #ioleggoacasa. Un piccolo gesto che aiuterà a sentirsi più vicini offrendo uno spazio di confronto e dialogo nel quale, come suggeriscono i tre filoni tematici della nostra campagna di lettura, #scopriresestessi, #scoprireglialtri e #scoprireilmondo.

Buon lavoro e buone letture a tutti!