Oggi mercoledì 25 marzo 2020, in corrispondenza con la data che gli studiosi individuano come inizio del viaggio ultraterreno della Divina Commedia, Il Centro per il libro e la lettura festeggia il suo primo Dantedì, giornata dedicata a Dante Alighieri anche in preparazione del settecentesimo anniversario della morte, che ricorre nel 2021.

 

Per l'occasione il Cepell ha realizzato "Per correr miglior acque", un evento social rivolto agli studenti, agli insegnanti e a tutti gli estimatori del Sommo Poeta: a tenerlo a battesimo è l'attore Fabrizio Gifuni, che in questa speciale occasione legge i versi 76-142 del "Canto di Ulisse" (XXVI, Inferno). 

 

Al contributo video di Gifuni se ne affianca uno di taglio accademico: è infatti la storica della letteratura e docente Lina Bolzoni a tracciare un breve excursus della fondamentale importanza della Divina Commedia partendo proprio da questo episodio, exemplum di eccellenza e universalità dell’opera.

Due contributi di grande valore in ideale dialogo tra di loro, capaci di offrire una breve ma incisiva panoramica su uno dei brani più potenti della nostra letteratura e che ancora oggi, in un momento di particolare difficoltà - sottolineato dalle parole e dalla riflessione del Direttore del Cepell Angelo Piero Cappello -, viene in nostro aiuto invitandoci a non arrenderci ma a seguir “virtute e canoscenza” armati di fermezza, razionalità e coraggio.