La giuria del premio, composta da 660 aventi diritto, ha decretato i cinque finalisti del Premio Strega 2020. Alla presenza dei 12 scrittori candidati, in diretta streaming, è stata nominata la cinquina che il prossimo 2 luglio al Museo Etrusco di Villa Giulia a Roma si contenderà la vittoria finale del premio promosso dalla Fondazione Maria e Groffredo Bellonci.

I libri selezionati sono: Il colibrì di Sandro Veronesi (La nave di Teseo) con 210 voti, La misura del tempo di Gianrico Carofiglio (Einaudi) 199 voti, Ragazzo italiano di Gian Arturo Ferrari (Feltrinelli) con 181 voti, Almarina di Valeria Parrella (Einaudi) con 199 voti e Daniele Mencarelli con 168 voti, Tutto chiede salvezza (Mondadori). La cinquina è stata selezionata tra i dodici libri in gara ammessi lo scorso 12 marzo dal Comitato direttivo del Premio. A questi va aggiunto, per regolamento, un sesto libro finalista scelto tra i piccoli e medi editori, in questo caso si tratta di Febbre di Jonathan Bazzi (Fandango Libri), che in teoria dal normale scrutinio sarebbe risultato settimo dietro Marta Barone e la sua Città sommersa (che però, avendo pubblicato con un grande editore, non entrerà tra i finalisti). Per la prima volta si tratta di una sestina, in maniera del tutto inedita. Era dal 1999 che non si verificava una situazione del genere, all'epoca si verificò un ex aequo.

E' Daniele Mencarelli con Tutto chiede salvezza il vincitore della settima edizione del Premio Strega Giovani. Con 64 preferenze su 344 voti espressi, è stato il libro più votato da una giuria di ragazze e ragazzi tra i 16 e i 18 anni provenienti da 58 scuole secondarie superiori distribuite in undici regioni italiane e tre città all'estero (Berlino, Bruxelles, Parigi). "Lo dedico a chiunque si trovi in un Tso in questo momento" ha detto Mencarelli, 45 anni, che nel suo romanzo racconta la storia di Daniele, 20 anni, sottoposto a un trattamento sanitario obbligatorio in seguito a una violenta esplosione di rabbia. Il vincitore e' stato proclamato in apertura della diretta streaming dalla Sala del Tempio di Adriano per la votazione della cinquina, dal presidente della Camera dei deputati, Roberto Fico, collegato da remoto, rispettando la tradizione che negli anni precedenti ha visto svolgersi la cerimonia di proclamazione sempre a Palazzo Montecitorio. Hanno concorso per il riconoscimento i dodici libri candidati al Premio Strega. Al secondo e al terzo posto si sono classificati Gianrico Carofiglio con La misura del tempo (Einaudi) con 56 voti e Jonathan Bazzi con Febbre (Fandango) con 43 voti. La terzina ottiene un voto valido per l'elezione dei finalisti alla LXXIV edizione del Premio Strega. A causa della chiusura degli istituti scolastici, i giovani giurati hanno potuto incontrare gli autori attraverso una piattaforma online, ospiti dell'associazione di scrittrici e scrittori Piccoli Maestri. Prima dell'annuncio del vincitore il Vice Direttore Generale di BPER Banca Stefano Rossetti ha assegnato il premio Teen! Un premio alla scrittura a Claudia Teti del Liceo Statale Terenzio Mamiani di Roma, autrice della miglior recensione.