In vista del centenario della nascita del grande autore (23 ottobre 1920-2020), tre iniziative: un corso di formazione, un convegno e una campagna di comunicazione.

Attraverso un gruppo di lavoro coordinato da Elena Giacomin, la Regione Toscana intende far conoscere al pubblico più vasto possibile la figura di Gianni Rodari come "educatore dei genitori", o meglio "educatore della società civile". A partire dal corso di formazione "Un maestro, un intellettuale, un burattinaio 1920-2020", articolato in più incontri in programma dal 13 ottobre al 10 novembre.

Il 19 novembre, presso la Biblioteca delle Oblate di Firenze, si terrà, inoltre, il convegno dal titolo "Una nuova civiltà dell'infanzia. Gianni Rodari e l'esperienza del Giornale dei Genitori: riflessioni e domande per leggere il presente”, che sarà accessibile anche online.

Entrambe le iniziative sono rivolte principalmente a bibliotecari, insegnanti, educatori e a chiunque si occupi di libri e cultura per bambini e ragazzi, ma in genere anche ad adulti curiosi.

Dal 20 novembre al 31 dicembre sarà, infine, realizzata una campagna di comunicazione rivolta a biblioteche e altri soggetti del mondo del libro e della lettura.

Maggiori informazioni a questo link.