Il Ministero per i Beni e le attività culturali e per il turismo tramite la Direzione generale Biblioteche e diritto d’autore stanzia 5 milioni di euro a sostegno dei traduttori editoriali, grazie ad una quota per l’anno 2020 del Fondo emergenze imprese e istituzioni culturali.

È una misura importante per i lavoratori della cultura perché diretta a sostenere una professionalità importante della filiera editoriale - ha dichiarato Paola Passarelli, Direttore generale Biblioteche e diritto d’autore - Il finanziamento è inserito organicamente nelle misure a sostegno del settore e potrà far valere i suoi effetti contro i contraccolpi della crisi economica dovuta alla pandemia”.

I soggetti interessati possono presentare domanda di contributo solo se maggiorenni, residenti in Italia (alla data del decreto) e percettori di reddito soggetto a tassazione in Italia.
I richiedenti, che possono presentare domanda esclusivamente a mezzo PEC all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., devono essere in possesso dei seguenti requisiti:
a) reddito complessivo lordo non superiore a 28.000 euro riferito all’anno 2019;
b) reddito derivante da diritto d’autore pari ad almeno il 20% del reddito complessivo e comunque non inferiore a 1.000 euro riferito all’anno 2019.

Ai beneficiari è riconosciuto un contributo massimo pari al 25% del reddito derivante da diritto d'autore percepito nel 2019 e comunque non superiore a 3.000 euro.

Le istanze potranno essere presentate utilizzando la modulistica predisposta dalla Direzione generale Biblioteche e diritto d’autore:
Modello di domanda (contenente anche le linee guida)
Modello excel (Per chi usa software open source, si consiglia LibreOffice)

La data di scadenza per l'invio delle domande è fissata al 12 novembre 2020.

Le richieste di assistenza e di informazione per la compilazione e l'invio delle domande possono essere inviate all’indirizzo email:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   

Informazioni:
https://www.librari.beniculturali.it/it/contributi/Traduttori-editoriali/