Avendo riscontrato numerosi casi di invio errato di proposte progettuali riguardanti il bando "Città che legge 2020" (termine perentorio ore 18:00 del 31 marzo 2021) si comunica che, come previsto all’art. 7 del bando stesso, la documentazione dovrà essere trasmessa unicamente all'indirizzo di posta elettronica certificata Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Rappresenta, infatti, motivo di esclusione l’invio della domanda mediante modalità diverse da quelle indicate nel bando (ad esempio: invio a un differente indirizzo PEC, mancato utilizzo del formulario ufficiale “Allegato A”).