La Scuola di letteratura e fotografia Jack London nasce a Fermo da un’idea dello scrittore Angelo Ferracuti e del fotografo Giovanni Marrozzini, uniti da un mestiere, quello del reportage, che racchiude in sé il compito della testimonianza ma che vuole restare, come dai tempi del suo ispiratore Jack London, un lavoro e una passione.

Una scuola per imparare un mestiere, quello del raccontare, declinato non solo sulla letteratura e l’arte, ma anche e soprattutto sul giornalismo, sul racconto delle aziende e delle realtà, per dare alla comunicazione il valore etico e sociale che oggi più che mai è necessario. La Scuola intende fornire agli allievi, attraverso un corso intensivo di due mesi e in efficace contatto coi docenti, una formazione tecnica e culturale avanzata, in una logica interdisciplinare, per raccontare storie intrecciando parola e immagine, con l’obiettivo di inserire nel mondo del giornalismo, dell’editoria, ma anche del turismo e dell’impresa pubblica e privata dei veri professionisti della comunicazione “in presa diretta”.

La Scuola mette a disposizione 3 borse di studio intitolate a Lucia Vitali Rosati e riservate a giovani sotto i 30 anni e 8 borse di lavoro offerte da Mastercard - in collaborazione tra gli altri con Caritas italiana e Save The Children - e da Supermercato Sì Fermo e Pastificio Marcozzi Campofilone, per realizzare progetti concreti di indagine sul campo e di reportage. Le iscrizioni sono aperte dal 6 luglio a tutti i cittadini italiani e stranieri senza limiti di età entro il 30 settembre 2020. Le borse di studio, che copriranno iscrizione e parte delle spese di viaggio e ospitalità, verranno assegnate entro il 31 agosto

pdf Il comunicato stampa integrale