Dal 3 al 13 maggio 2017 l’Italia è stata Paese Ospite d’Onore alla trentesima edizione della Fiera Internazionale del Libro di Teheran (نمایشگاه بین‌المللی کتاب تهران‎‎).

“Bellezza senza tempo” è stato il tema — universale e aperto — del programma di attività, incontri e approfondimenti con gli autori italiani: tredici gli ospiti (fra autori e illustratori) invitati a rappresentare innanzitutto altrettanti generi e forme in cui la bellezza è stata ed è tuttora declinata nel nostro Paese, ma anche a dialogare con colleghi iraniani: scrittori, poeti, critici letterari, accademici, rappresentanti della comunità artistica e scientifica.

Gli incontri si sono tenuti al Padiglione Italia, uno spazio di 300 metri quadrati progettato dall’architetto di Teheran Leila Araghian, che ha ospitato un’area dedicata alla libreria per la vendita di libri di autori in italiano/inglese e un’area riservata all’incontro fra editori e operatori professionali.

Nel Padiglione Italia si è, inoltre, potuta ammirare una scelta di illustrazioni tratte dalla Mostra degli Illustratori di Bologna Children’s Book Fair 2017 , che ha accompagnato il visitatore in un’affascinante viaggio attraverso la storia dell’illustrazione mondiale, con i suoi protagonisti e i mille volti delle storie narrate.

La bellezza senza tempo è stata protagonista non solo in Fiera ma anche in città: è uscita infatti dal Padiglione Italia per raggiungere la Biblioteca Nazionale Iraniana , dove trentanove edizioni stampate dal XVI secolo fino ai nostri giorni sono state esposte nella mostra della Biblioteca Angelica Libri sulla via della seta: da Roma a Teheran, (3- 19 maggio 2017), e per l’evento Dialogo culturale tra Italia e Iran, al Museo-giardino Negarestan promosso da Istituto per l’enciclopedia italiana Treccani e Università di Teheran.

La partecipazione alla Fiera Internazionale del Libro di Teheran è stata resa possibile grazie alla collaborazione tra il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, il Ministero dello Sviluppo Economico, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, l’Ambasciata d’Italia a Teheran, l’ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, il Centro per il Libro e la Lettura, d’intesa con l’AIE-Associazione Italiana Editori.